SANTUARIO DI ERCOLE – BORGO ANTICO DI CAMPOCHIARO

Il Santuario di Ercole si trova in località Civitella nella parte a sud del comune di Campochiaro (CB) ,in una zona molto ricca di verde e a circa cinque chilometri da Bojano ( Bovianum  ),a otto chilometri da Sepino  (Saepinum) e a poca distante troviamo il tratturo Pescasseroli – Candela. La struttura risale al 130-120 a.C. ed è a forma triangolare con una costruzioni fatta di mura perimetrali poligonali. Il Santuario si trova a un’altezza di circa 800 m s.l.m. ed è uno dei maggiori santuari sannitici dedicati ad Ercole.

Tutta l’area era delimitato da una cinta muraria poligonale con la parte interna suddivisa in due terrazzi. Una parte delle mura e alcuni edifici subirono gravi danni  nel 280  a C. a causa di un fortissimo terremoto. Il santuario dal 1° secolo a C. iniziò ad avere meno visite pur rimanendo fino ai primi secoli dell’impero un punto di incontro come luogo di culto. Poi, con il passare del tempo divenne un posto di sosta per tutti coloro che si accingevano ad attraversare il Matese per raggiungere la vicina Campania.

 

 

 

Come raggiungere il Santuario:

Dalla strada statale 17 Appulo Sannitica uscire per Campochiaro (CB) poi seguire le indicazioni stradali che ti portano direttamente al Santuario di Ercole.

Per raggiungere  il Comune di Campochiaro e il Santuario di Ercole in località Civitella ecco le indicazioni:

In auto:

  • Autostrada: Roma – Napoli e Napoli Roma  fino all’uscita San Vittore (FR) o Caianello  poi proseguire per Venafro , Isernia – proseguire per la SS 17 direzione Bojano,  Uscita bivio per Campochiaro.
  • Autostrada:  A14 provenienze da Bari o da Pescara uscita a Casello di Termoli  poi proseguire sulla  Bifernina direzione Isernia , uscita bivio per Campochiaro.