IL CASTELLO MEDIEVALE DI VASTOGIRARDI – MOLISE

Il borgo di  Vastogirardi  dal XIII secolo alla su attuale denominazione da prima viene chiamato Castrum Girardi poi nel XIV secolo Rocca Girardi e nel XVI Guardia Girarldo. Il paese è situato su una collina dove si erge il castello  a difesa del territorio.  Durante l’epoca Angioina il feudo era di Raimondo di Maleto poi passò ai Candelmo, ai Carafa e ai Caldora. Atri passaggi feudali ci furono nella prima metà del secolo XVI  poi chiude il periodo feudale d’Alessandro. Il castello è situato sulla parte più alta del borgo e  1200 m s.l.m. all’interno della cinta muraria chiaramente costruita per difendersi dai predatori . Tre sono le torri  di cui una rompitratta  e due angolari ,che dovevano servire per la  difesa e l’avvistamento dei nemici , mentre sono molto numerose le feritoie. Si pensa che le torre prima del restauro erano più alte , questo per fare in modo che da un punto più alto si potesse avvistare meglio il nemico. L’accesso al castello è possibile tramite una porta con un arco a 180° ( a tutto sesto). All’interno del castello oltre alle abitazioni, nella parte più alta possiamo ammirare la chiesa di S. Nicola di Bari del XV sec. a una sola navata , poi restaurata nel 1700 accessibile con una doppia rampa di scale. Vastogirardi è stata per tutto il periodo della transumanza un punto importante per i pastori e per il commercio. A differenza di altri castelli questo di Vastogirardi si contraddistingue per la sua struttura in quanto  non viene concepito per la solo dimora e difesa del signore del castello ma essendoci anche delle costruzioni e dimore per un nucleo edilizio potremmo raffigurarlo come un borgo all’interno di un’altro borgo a forma circolare. (vedi foto)

Piatti e prelibatezze del borgo di vastogirardi:

 Le pallòtte cace e óva – Cazzariéglie e Fasciuóle – Re muócche– le sagne scarciate  – Re pappòne – Arrosto di agnello – Caciocavalli – Le fóglie e patane –  La bléta mbragliechiéta –Scamorze

Feste:

  • !7 gennaio i fuochi di S Antonio
  • Volo dell’Angelo 1 e 2 luglio
  • San Nicola di Bari 3 luglio
  • San Antonio Abate 13 giugno
  • Sagra dei  “Cazzariéglie e Fasciuóle” fine agosto
  • Caciocavalli e dintorni Cerreto – mese di agosto
  • Il culto di San Felice da Cantalice

Monumenti:

  • Il Castello con tipologia urbanistica ad avvolgimento
  • Chiesa di San Nicola di Bari (1702)
  • Tempio Sannitico in località S. Angelo
  • Palazzo Selvaggi

COME ARRIVARE:

In auto:

  • In auto: Autostrada: Roma – Napoli fino all’uscita San Vittore (FR)  poi proseguire per Venafro , Isernia  prendere la Fondo Valle Trigno , uscita Pescolanciano Staffolli  destinazione Vastogirardi.
  • Autostrada:  Napoli – Roma fino all’uscita Caianello (CE) proseguire per Venafro poi per Isernia , prendere la Fondo Valle Trigno , uscita Pescolanciano Staffolli  destinazione Vastogirardi.
  • Autostrada : Adriatica A14 fino all’uscita Vasto Sud poi prendere  la Fondo Valle Trigno per Isernia,direzione Pescolanciano Staffoli Direzione Vastogirardi.

In treno: Da tutte le direzioni fino alla stazione di Isernia poi prendere i pulmans per Vastogirardi

DISTANZE CHILOMETRICHE

CAMPOBASSO  79  ISERNIA 34    ROMA 212   NAPOLI 139    PESCA  133

SERVIZI:

  • Farmacia   Piazza Vittorio Emanuele 6 – Vastogirardi (IS) tel: 0865 836250.
  • Pronto soccorso Ospedale F. Veneziale Via Sant’Ippolito 1, 86170 – Isernia (IS) -tel 0865442039.
  • Guardia medica  Via Fonte Ritana 1 – 86083 Carovilli (IS) tel: 0865 838266.
  • CARABINIERI  Contrada Fontecianella 1 – 86083 Carovilli (IS)  tel. 0865 838407.