Il borgo di Castellino del Biferno

Il suo vero primo nome nel 1011 era Castrum  Eudolini poi nel 1640 lo chiamarono Castellino del Lino e infine per non confonderlo con altri comuni nel 1863 a Castellino fu aggiunto Biferno e il comune prese il nome di Castellino del Biferno. Lo chiamano il paese che si muove per le numerose frane che circondano il paese e che tendono a portare l’abitato verso il Biferno. Il nucleo abitativo nasce intorno all’anno mille quanto tanti nuclei familiari decisero di lasciare la valle del Biferno e rifugiarsi sulle rupe delle Cucciole per evitare le costanti incursioni dei Saraceni e dei Barbari. Nell’ultimo secolo il paese ha avuto un forte calo demografico, è passato da 1991 abitanti nel 1911 a 589 abitanti nel 2011.Il Paese è stato insignito della medaglia di bronzo al merito civile per aver ospitato, tra il 1943 e il 1944 ,soldati alleati fuggiti dai campi di concentramento. ISTAT 2019 abitanti 552. Una buona comunità di persone la troviamo negli USA 200 emigrati e altrettanti in Australia. Come tanti Molisani in quegli anni la meta preferita era l’Argentina 400 persone e il Canada nella città di Santa Caterina  con altrettanti emigrati 400. Molti appena dopo la seconda guerramondiale sono andati in Germania e altre città Europee.

Cosa sapere e cosa vedere:

  • Residenti                    552
  • Altitudine                  450
  • Codice catasto         C175
  • Santo Patrono:      San Pietro in Vinculis,
PIATTI DEL BORGO:
Le sagnitelle – La Ricciata 

FESTE:

  • La ricciata 16 gennaio
  • 19 Marzo festa di S. Giuseppe -degustano 19 portate,  carne  esclusa.
  • S Antonio di Padova 12 e 13 giugno
  • San Giovanni Battista 24 giugno
  • Il Pizzichentò
  • 16 Luglio – Festa dei Mietitori B.V. del Carmelo
  •  1 agosto San Pietro in Vinculis, festa patronale
  • 15 e 16 agosto – B.V. Assunta e San Rocco
  • 29 settembre – San Michele
  • 12 dicembre – Fiera di S. Lucia
  • 13 dicembre – Processione in onore di S. Lucia

MONUMENTI:

  • Chiesa di S Pietro in Vincoli restaurata nel 1720 Chiesa parrocchiale
  •   La Cappella della B. V. delle Grazie   costruita intorno nel XIV sec. e venne ampliata nel 1837.
Emigrazione da tutte le regioni d’Italia:

Abruzzo Valled'Aosta Puglia Basilicata Calabria Campania Emilia-Romagna Friuli-VeneziaGiulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Sardegna Sicilia Trentino-AltoAdige Toscana Umbria Veneto

Dove sono i Molisani Residenti nei Paesi Esteri:

Argentina  22012 Canada  11985 Germania  8753 Svizzera  8458
Belgio 6717 USA    5685 Francia 4792 Brasile  3332
  Venezuela 3167 Spagna  1833   Uruguay  840 Reg. Unito  486
Australia 305 Paesi Bassi 273 Sudafrica   220 Irlanda 86
Svezia  74 Grecia  70 Peru  64 Messico 53
Cile 48 Ecuator 47 Israele 40 Colombia 32
Croazia 6 San Marino 3    ==========   ============

Fonte: Fondazione Migrantes, Aire